E’ arrivata l’estate e aumentano le corse all’aria aperta. Molte persone prese dalla voglia di tornare in forma e complici le lunghe giornate, decidono di dedicarsi a questa attività facendo l’errore di considerarla come l’attività sportiva più semplice che ci sia.

La realtà è che la corsa non è semplice come sembra. Ci sono tante regole da conoscere e rispettare per evitare di infortunarsi.
Inoltre iniziare a correre in estate è ancora più complesso per via delle temperature elevate.

Nel dettaglio, grazie ai consigli del nostro Coach Max Monteforte, vi forniamo alcuni suggerimenti per correre bene anche in estate, facendo massima attenzione all’idratazione ed adottando le giuste tipologie di allenamento.

QUANDO CORRERE
In linea generale, l’ideale sarebbe correre la mattina presto oppure dopo le 19. Molto dipende dalle abitudini personali e dallo stile di vita di ciascuno. La cosa importante è evitare orari con temperature elevatissime, soprattutto in zone dove il tasso di umidità è elevato, soprattutto se non si è abituati a correre in queste circostanze.

DOVE CORRERE
Se possibile è preferibile allenarsi in parchi, lunghi viali alberati, sentieri nel bosco ecc.

SCELTA DELL’ABBIGLIAMENTO
Vestirsi bene è un passo avanti per correre bene. Canottiera e pantaloncini sono il must have di ogni atleta in estate. Evitare assolutamente indumenti pesanti o kway con l’idea di dimagrire. E’ una idea sbagliata e dannosa per la salute.  L’ideale è indossare indumenti che trattengano parzialmente il sudore, così da evitare un’evaporazione abbondante.

REIDRATAZIONE E SUDORAZIONE
L’allenamento estivo va di pari passo con l’importanza di essere sempre idratati. La disidratazione è uno dei maggiori fattori che portano a far saltare un obiettivo con un netto abbassamento delle capacità di prestazione dell’atleta. Il rischio disidratazione deve essere messo in relazione con il tipo di allenamento che si fa. Se si fa un allenamento di circa un’ora, in tal caso è sufficiente bere quando si è terminato l’allenamento. Differente il caso se ci si allena su una lunga distanza. Non dimenticatevi che con il caldo aumenta la sudorazione e la perdita di liquidi portando il nostro corpo anche a spendere di più in termini di energia. Motivo per il quale spesso in estate ci sentiamo più stanchi dopo gli allenamenti.

CONSIGLI UTILI
Dopo l’allenamento è fondamentale:
– Cambiare subito la maglia sudata e fare diminuire la temperatura corporea prima di fare la doccia;
– Integrarsi con una alimentazione giusta per facilitare il recupero;
– Bere almeno 3 litri di acqua durante la giornata.