La Maratona di Firenze non passerà inosservata e non per il solito tiepido sole, per la pioggia o per il cavalcavia sul finale ma per le emozioni che ha regalato.

La Maratona si sa, ti chiede tutto ma alla fine ti ripaga senza dirti nulla, ti porta ad avere a fianco persone che ti sorreggono lungo il percorso, compagni che non ti mollano un centimetro per portarti al tuo obiettivo, amici che vengono a tifarti cogliendo quell’attimo che resta impresso come una foto ricordo indelebile nel cuore.

Ma la Maratona, anche se è una sfida contro se stessi, è la vittoria del gruppo e la combinazione di tanti fattori: di chi ci mette testardaggine, chi gambe, chi testa, chi grinta e chi lacrime.

Stefano alla sua centesima maratona ha vinto con la sua testa e le gambe di Simona e dei suoi compagni di avventura, Lollo con la sua sua tenacia e con la determinazione di Gianluca, Emiliano e Raffaele. Alfredo alla sua prima maratona con l’esperienza di Beppe che ormai neanche le conta più. Marcello con il suo sorriso e le sue doti di keniano bianco che non si arrende mai. E poi Max con la sua precisione da Coach e l’entusiasmo che ha trasmesso alla partenza, e Giovanni il primo dei Purosangue che fa della concentrazione il suo miglior alleato, e gli altri due Giovanni, Francesca (che grinta ragazzi), Valentina, Simone, Maddalena e la sua musica, Francesco, Manuela, Stefano e Andrea tutti uniti dalla forza del team che trascina e motiva per 42 Km.

Oggi è un nuovo giorno. Si aprono nuove sfide e nuovi orizzonti alimentati ancora una volta dalle emozioni che dopo ogni maratona ci portiamo dentro!

Special thanks a Mauro Firmani sempre al nostro fianco!

Vuoi vedere le foto? Clicca qui e accedi al nostro profilo FB dove sono pubblicate le foto degli atleti in occasione della Firenze Marathon