Regola fondamentale per tutte le persone che sono iscritte alla FIDAL è avere il certificato medico per l’attività agonistica in corso di validità. Se si decide di gareggiare, oppure semplicemente di allenarsi, è necessario essere in regola con il certificato medico.
Ne abbiamo parlato già diverse volte, ma è importante ribadire la necessità dell’idoneità agonistica per correre in sicurezza.

Allenarsi e partecipare alle gare sono caratteristiche che contraddistinguono l’ASD Purosangue. Nel corso della settimana o le domeniche, correre e condividere l’allenamento e il terzo tempo sono diventati appuntamenti importanti per confrontarsi con i propri compagni di squadra, acquisire nuove nozioni di tecnica di corsa e allenarsi con ritmi diversi.

Considerando che molti atleti ancora non hanno provveduto al rinnovo, Fidal ha sentito la necessità di sensibilizzare tutte le associazioni  a fare in modo che tutti coloro che si allenano siano in possesso della certificazione di idoneità sportiva, evidenziando che:  “il certificato di idoneità all’attività sportiva, per gare e allenamenti,  è l’unico strumento di tutela della salute degli atleti e di esonero da responsabilità per il Presidente dell’associazione. Infatti è obbligatoria la certificazione medica anche per i tesserati che non intendano partecipare a manifestazioni competitive di atletica leggera”.

RESPONSABILITA’

“Il Presidente di società all’atto del tesseramento deve possedere la certificazione d’idoneità all’attività sportiva agonistica per qualunque persona egli intenda tesserare indipendentemente dal fatto che si voglia o meno partecipare a manifestazioni competitive” – si legge nella nota –  “Il fatto che la certificazione sia scaduta comporta l’obbligo di astenersi dallo svolgimento di attività agonistica (competizioni e allenamento) oltre ad essere una responsabilità personale dell’atleta costituisce un obbligo del legale rappresentante il quale deve aver sempre sotto controllo la situazione relativa alla tutela sanitaria dei propri atleti. Qualora si verifichi un infortunio durante lo svolgimento di  un allenamento individuale, il Presidente per non essere ritenuto responsabile dovrà essere in grado di dimostrare di aver fatto tutto il possibile per impedire lo svolgimento dell’attività (mail, pec, messaggi..)”.

Parola d’ordine: non dimenticate il certificato di idoneità in corso di validità.
Il certificato va inviato via mail a tesseramenti@purosangue.eu e consegnato in originale al Coach Max Monteforte.